Che cos’è?

“Un giorno, forse, verranno dette tante cose su questa guerra. Ne parleranno, diranno che questo è stato un vile, che quello è stato un eroe. Ma non potranno dire nulla di vergognoso sul popolo italiano. Parlo del popolo vero, quello delle mamme con sette figli, quello dei padri al fronte e dei bambini che giocano tra le macerie. Potranno solo dire che abbiamo avuto fede, che abbiamo pazientato e sopportato. E la sopportazione, sai, spesso, è un’alta forma di coraggio.”

Voci di Cicala” è un romanzo un po’ d’amore, un po’ storico, un po’ drammatico.

L’ambientazione porta il lettore nel pieno della Seconda Guerra Mondiale, in Italia, tra il 1943 e il 1944, durante uno dei periodi forse più duri dell’ultimo conflitto. Le difficoltà, le lontananze, le bombe e separazione della Penisola in due blocchi, dopo l’armistizio, sono intessute con la trama del romanzo che parla di sentimenti veri, di amicizia, di amore, di semplicità, di generosità.

Chi legge sarà portato ora tra le dolcezze e i profumi della riviera Ligure, ora tra l’odore di campi e le nebbie lattiginose della Brianza. Imparerà ad amare i protagonisti, a gioire con loro, a innamorarsi, a soffrire. Vedrà, inoltre, il periodo storico descritto sotto un punto di vista completamente diverso. La Storia dell’Italia e del mondo si intreccia con quella dei personaggi, li rende narratori sopra le parti, rende comprensibili molte prese di posizione, ricostruisce il dramma di servire un Paese diviso in due, governato da due capi. Rievoca, tra le parole della gente, tra i commenti, le simpatie, tutto quel clima italiano, tra le bombe e le tessere annonarie.

E non solo.

Voci di Cicala” parla di aerei, di aviazione, di passione. Di giovani che, per combattere su un paio di ali, non sono più tornati a terra. E ancora di sacrificio, di disciplina, di amore per il cielo. Testimonianze e ricordi sono alla base di molti racconti, di dialoghi nei quali i personaggi citano Capitani famosi, che sono tra le pagine della nostra Storia per il loro coraggio, per la loro dedizione ma anche per la loro straordinaria umanità. La fantasia si intreccia con la realtà in un quadro vario e dettagliato.

E’ un romanzo diverso, che non annoia. Contrariamente alla moda attuale, a quello che si trova, solitamente, oggi, nelle librerie, “Voci di Cicala” è un libro che, nonostante la guerra, le morti, la malattia, i tradimenti, le vicissitudini, è pulito. Ha le basi delle sue colonne portanti nei veri valori che, spesso, la società dimentica: l’amicizia sincera, l’amore disinteressato, la sincerità, la limpidezza, la bontà. La lettura, in molti punti, riporta alla bellezza delle piccole cose, alle sensazioni che, a volte, nella confusione e nella frenesia di oggi, si perdono o diventano, irreparabilmente, di sottofondo. Come il canto delle cicale, in un pomeriggio d’estate.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...